Pizzeria Ristorante
Raffaele Medaglia


Chi siamoMenù

Chi è Raffaele Medaglia?

L’avventura dello chef Raffaele Medaglia nel mondo della ristorazione inizia veramente prestissimo: a 11 anni già bazzicava nelle cucine del ristorante di famiglia, “Il Grottino” a Sant’Antimo (Na).

Raffaele già 10 anni fa decise di approcciarsi allo studio delle farine, approfondimenti ai quali la maggior parte dei suoi colleghi si sta avvicinando relativamente da poco. Lievitazione, fermentazione, forza della farina: tutti questi argomenti di studio diventano il suo pane quotidiano.

Grazie a tutte le tecniche e le capacità acquisite negli anni, Raffaele fin da subito ha lavorato come consulente: viene contattato da ristoranti e pizzerie sparse in Italia, in Europa e anche oltreoceano per seguire nuove aperture, curare nuovi menù, o per far risalire la china ad alcune attività in declino.

Grandi maestri quelli da cui ha appreso il mestiere, ma al tempo stesso è stato anche anche autodidatta: ha creato dei suoi piatti.

La sua cucina è assolutamente creativa perché sono sue ricette: si è trovato ad avere ben 250 persone sotto la sua supervisione, quindi in cucina non praticava la professione ma svolgeva il ruolo di supervisore.

Nel 2014, dopo una carriera cosmopolita, arriva la scelta di aprire una catena di ristoranti a Santiago del Cile con i suoi soci. Attualmente si è arrivati a ben sei ristoranti, ma Raffaele a fine 2019 si distacca per tornare in Europa e aprire il suo ristorante.

Creatore di “semplicemente pizza”, un campionato mondiale professionista. Il format non è arrivato in Italia perché il canale televisivo ha mancato di far firmare la liberatoria ai pizzaioli della puntata italiana. Il format è stato trasmesso in Nord America, Spagna, Argentina, Brasile, Cile e un po’ in tutto il sud America.

Raffaele ha partecipato anche ad altri programmi televisivi in Cile, e poi anche in un programma italiano “little big italy” su Canale 9 con Francesco Pannella, partecipando alla seconda stagione.

Nel 2018 Raffaele è una vera e propria “Eccellenza italiana”: Rappresentante ministeriale eccellenza italiana nel mondo, chef italiano nel mondo.

Collabora con Associazione Don Guanella a Secondigliano, dove forma giovani con un corso, fa esami e consegna attestati Polselli e porta i giovani partecipanti al molino a Roma; la sua famiglia ha regalato due forni all’Associazione e spesso fanno anche donazione di prodotti.

Nel 2018 Raffaele è una vera e propria “Eccellenza italiana”: Rappresentante ministeriale eccellenza italiana nel mondo, chef italiano nel mondo.

Collabora con Associazione Don Guanella a Secondigliano, dove forma giovani con un corso, fa esami e consegna attestati Polselli e porta i giovani partecipanti al molino a Roma; la sua famiglia ha regalato due forni all’Associazione e spesso fanno anche donazione di prodotti.

Oggi è ambasciatore della cucina italiana nel mondo ambasciatore pizza unesco nel mondo ambasciatore farine Polselli nel mondo rappresentante fiduciario AVPN in sud America vincitore 70 migliori ristoranti e pizzerie nel mondo vincitore premio Città di Napoli 50 migliori pizzerie napoletane nel mondo fuori dall’Italia

Esperienze lavorative

Contattaci

Dove ci troviamo

Inviaci una mail

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.